Casa unifamiliare a un piano per quattro persone

Pianta

Vista sud-est

Vista est

Pianta

1/9

Studio per una casa di un unico piano con giardino, per quattro persone.
Superficie calpestabile di circa 100 mq. Altezza interna 2,70 m.
Composta da: ingresso, cucina abitabile, soggiorno/pranzo, camera matrimoniale con guardaroba, due camere singole, due bagni, lavanderia e disimpegno con mobile/ripostiglio.
L’abitazione si compone di due corpi, fra loro ortogonali, zona giorno e zona notte, separati da un ingresso che mette in relazione le due zone.
La zona notte è composta da tre camere da letto collocate nella parte est della casa: due singole con affaccio est, una matrimoniale con affaccio sud. La loro posizione, i relativi affacci, la presenza di una fascia termica tampone (costituita da nord verso sud da: bagno, disimpegno, guardaroba) intendono preservare le tre stanze del riposo e studio dal carico termico estivo e di beneficiare del sole autunnale e invernale.
Al centro delle due si trova una zona di servizio, compatta, di cui fanno parte cucina, bagno e lavanderia.
La zona giorno è invece formata da un ampio soggiorno e da una cucina abitabile passante, collegata sia all’ingresso che al soggiorno, in modo da servirne per via diretta, la zona pranzo.
L’articolazione del volume della zona notte crea a nord l’ambito di ingresso (corredato da una lunga seduta) e a sud una lieve, ma determinante sporgenza, che separa e manifesta all’esterno il cambio d’uso dei due corpi, assegnando a entrambi un maggiore senso di intimità.
Il trattamento materico/cromatico omogeneo dei muri esterni conferisce all’insieme quell’unità che fa leggere l’edificio come un unico organismo, rafforzando il senso plastico delle sue articolazioni ed il linguaggio asciutto ed essenziale adottato.
La collocazione puntuale e ben distanziata delle aperture, non altera il senso di coesione volumetrica e di continuità della superficie del muro perimetrale.
Le aperture sono per la maggior parte orientate ad est e a sud. Nessuna apertura a ovest, una soltanto a nord insieme alla porta di ingresso. Questa scelta permette il guadagno solare diretto nelle stagioni autunnale e invernale, riduce al contempo il carico termico estivo, che viene controllato sia mediante la vegetazione, sia da tende mobili esterne che da pannelli esterni con chiusura a libro.
Un’ampia portafinestra mette in relazione diretta il soggiorno con la pedana esterna e il giardino.
Verso sud, lungo tutto il fronte, la pedana di legno, leggermente rialzata rispetto alla quota del prato, crea una zona comune per il pranzo all’aperto, il relax e il passaggio esterno dalle stanze.